“E’ da quando avevo cinque anni che sognavo di viaggiare nello spazio. Il 20 luglio lo farò con mio fratello Mark. L’avventura più grande con il mio migliore amico”: Jeff Bezos, che ha fondato Amazon ed è uno degli uomini più ricchi del pianeta, in un post su Instagram non nasconde l’entusiasmo per il viaggio che si appresta a fare. Per il quale non ha dovuto nemmeno acquistare il biglietto considerando che la Blue Origin, azienda aerospaziale che opererà il primo viaggio turistico nello spazio con sede a Kent (Washington), un sobborgo di Seattle, l’ha fondata lui.

Fra poco più di un mese dunque il lanciatore suborbitale New Shepard (soprannominata ‘RSS First Step Crew Capsule’) porterà il suo primo equipaggio di astronauti nello spazio. Il viaggio durerà 11 minuti e la navetta con sei persone a  bordo arriverà a 100 km dalla superficie terrestre. I decollo avverrà dal Launch Site One, in Texas, 15 giorni dopo che Bezos avrà lasciato la carica di amministratore delegato di Amazon, azienda che ha guidato per oltre due decenni. Il miliardario ha investito enormi quantitativi di denaro nella sua Blue Origin, contribuendo con oltre un miliardo di dollari in alcuni anni. Bezos manterra’ il titolo di presidente esecutivo di Amazon, e cederà quello di amministratore delegato al suo collaboratore Andy Jassy.

 

Resta vacante un solo posto su questo volo e per questo sul sito di Blue Origin è stata allestita un’asta online. Il vincitore potrà partecipare al viaggio nello spazio. L’offerta attuale è pari a 2,8 milioni di dollari. L’asta si concluderà il prossimo 12 giugno. L’importo dell’offerta vincente sarà devoluto alla fondazione di Blue Origin, Club for the Future, per ispirare le generazioni future a perseguire carriere in ambito Stem – discipline scientifico-tecnologiche – e aiutare a inventare il futuro della vita nello spazio.

Articoli correlati

Leave a Comment